Yogi Swatarama

Da Yogapedia.it.
(Reindirizzamento da Yogi Svatmarama)

Yogi Swatarama (sanscrito: स्वात्मराम, IAST: svātmārāma, ITRANS: svaatmaaraama) viene anche nominato Svatmarama, oppure Swami Swatmarama Yogindra ed è l'autore dello Hatha Yoga Pradipika, uno dei testi originali dello Hatha Yoga.

Etimologia

Il nome Svatmarama è composto da tre parole sanscrito: sva, che significa “sé”, ātman, che significa “l'anima nel suo aspetto universale” e Rama, che è un avatar di Vishnu, caratterizzato da un aspetto piacevole, giocondo, affascinante, amabile e bello. (1) Brahmananda, commentatore dello Hatha Yoga Pradipika, afferma che il nome Svatmarama significa, uno che trova la sua gioia nel Sé superiore. (2)

Lo Hatha Yoga Pradipika

Non ci sono tramandate altre informazioni su Svatmarama a parte quelle scritte nello stesso Hatha Yoga Pradipika (Capitolo 1, verso 2-4):

प्रणम्य श्रीगुरुं नाथं स्वात्मारामेण योगिना । केवलं राजयोगाय हठविद्योपदिश्यते ॥२॥

praṇamya śrī-guruṁ nāthaṁ svātmārāmeṇa yoginā | kevalaṁ rāja-yogāya haṭha-vidyopadiśyate ||2||

Traduzione: Dopo la prostrazione davanti al venerabile guru e maestro (cioè Shiva), Yogi Swatmarama insegna la scienza di Hatha, solo allo scopo di raggiungere Raja Yoga.

भ्रान्त्या बहुमतध्वान्ते राजयोगम् अजानताम् । हठप्रदीपिकां धत्ते स्वात्मारामः कृपाकरः ॥३॥

bhrāntyā bahu-mata-dhvānte rāja-yogam ajānatām | haṭha-pradīpikāṁ dhatte svātmārāmaḥ kṛpākaraḥ ||3||

Traduzione: A tutti coloro che non conoscono Raja Yoga a causa dell'errare nelle tenebre create da tante teorie, Svatmarama, pieno di compassione, dà il lume di Hatha.

हठविद्यां हि मत्स्येन्द्रगोरक्षाद्या विजानते । स्वात्मारामोऽथवा योगी जानीते तत्प्रसादतः ॥४॥

haṭha-vidyāṁ hi matsyendra-gorakṣādyā vijānate | svātmārāmo’thavā yogī jānīte tat-prasādataḥ ||4||

Traduzione: La scienza di Hatha è certamente conosciuta da Matsyendra, Goraksha ed altri. Grazie a loro Yogi Svatmarama anche la conosce. (3)

L'ordine indù di Nath Yoga

Goraksha, nominato nel verso 4 del capitolo 1 nello Hatha Yoga Pradipika, indica la tradizione filosofica e il periodo storico, nel quale Yogi Svatmarama ha vissuto. Goraksha, noto anche come uno dei fondatori dell'ordine di Nath Yoga, ha vissuto nell'undicesimo o dodicesimo secolo d.C . La linea dei Nath Yogin era un movimento medioevo in India e Nepal, nel quale si combinavano delle idee del buddismo, dello Shiva Sampradaya e dello Yoga. (4) I seguaci di questa linea consideravano Shiva come primo maestro o guru, chiamandolo Adinath. Un altro guru molto importante e nominato da Yogi Svatmarama fu Matsyendra. Dopo il periodo antico dei Veda & Vedanta i Nath Yogin hanno sviluppato dei metodi per arrivare a una più alta consapevolezza, partendo dal corpo fisico e dalle sue energie. (5)

Nella tradizione indù, Goraksha (oppure Goraknath) viene considerato un grande Yogi (maha-yogin). Non ha fondato una teoria metafisica specifica o proclamato una particolare verità, bensì ha sottolineato che la ricerca della verità e di una vita spirituale comportano del coraggio e dovrebbero costituire un obiettivo normale per ciascun essere umano. Goraknath ha combattuto per lo yoga, per la disciplina spirituale e per una vita etica e autodeterminata come cammino per arrivare a Samadhi e alla verità spirituale, intrinseca alla persona. Idee simili si trovano anche nel Tantra Yoga. La linea dei Nath Yogin viene considerata come una delle radici dello Hatha Yoga moderno. (6)

L'intramontabile storia della cultura indiana

Stabilire i tempi precisi della storia indiana è un'impresa quasi impossibile. Ciò deriva dal fatto che la consapevolezza della persona indiana da sempre era più rivolta verso il mondo del al di là con un modo diverso di percepire i fatti materiali rispetto all’uomo moderno. L'esperta di yoga Helmtrud Wieland stabilisce nel suo libro Lo spettro dello Yoga: "Per lo Ha-ṭha-Yoga - come congiungimento di principi di vita contrari - oggigiorno ci sono tre testi originali di sanscrito che vengono considerati autorevoli. Essi dovrebbero risultare dal periodo fra l'undicesimo e il quindicesimo secolo d.C. all incirca, tranne uno è lo Ha-ṭha-Yoga-Pradīpika di Svātmārāma-Svāmin." (7)

Esistono però tanti testi e racconti che stabiliscono invece in un periodo molto anteriore l'origine di Hatha Yoga, fino a delle cifre prima di Cristo. Ciò sarebbe verosimile dato che è risaputo che le tradizioni filosofiche in India si sono tramandate per centinaia di anni solo per via orale. Quando nasceva una forma scritta di una linea filosofica, spesso significava già la fine di quella tradizione. Concludendo si può affermare che molto probabilmente una persona nominata Yogi Svatmarama sia vissuta all'incirca nel 1100-1500 dopo Cristo, mentre la datazione della tradizione tramandata nello Hatha Yoga Pradipika, sicuramente è molto più antica. (8)

Bibliografia

(1) Dizionario sanscrito. Sanscrito-Italiano, Italiano-Sanscrito, Editore A. Vallardi 2017, ISBN 978-8869873218
(2) http://schriften.yoga-vidya.de/hatha-yoga-pradipika/kapitel/yamas-niyamas-asanas/ (in lingua tedesca)
(3) Svatmarama, a cura di Domenico di Marzo, Hathapradipika. La luce dell'Hathayoga, Edizione Civiltà dell'Oriente, prima edizione 2012, ISBN 978-8896093252
(4) https://www.britannica.com/topic/Natha (in lingua inglese)
(5) https://it.wikipedia.org/wiki/Gorakhn%C4%81th
(6) AK Banerjea (1983), Philosophy of Gorakhnath with Goraksha-Vacana-Sangraha, ISBN 978-8120805347, page 23-25 (in lingua inglese)
(7) Helmtrud Wieland, Das Spektrum des Yoga, Hinder + Deelmann 1992, ISBN 3873481502, pag. 374 (in lingua tedesca)
(8) https://vedanta-yoga.de/hatha-yoga-pradipika-swatmarama/ (in lingua tedesca)